Benvenuti nel sito del Ristorante

- aperto - open 19.30 - 01.00 - closed on the sunday - chiuso domenica - (aperto a pranzo soltanto con prenotazione per gruppi, anche piccoli)

Ristorante Enoteca

Firenze Centro Storico

Piazza di Cestello 3/r
Firenze

paneevino@yahoo.it

0552476956

p.iva 03600610483

il blog di barbara - la cuoca di Pane e Vino
AddThis Social Bookmark Button



CRESPELLE FOGLIE DI LOTO PDF Stampa E-mail
il blog di barbara - la cuoca di Pane e Vino
Scritto da Barbara Zattoni   
Mercoledì 11 Gennaio 2017 17:32
AddThis Social Bookmark Button

inquinamenti nipponici 

 

 


 


Come sempre, in quel di Pane e Vino, nei piatti finiva sempre un insieme di più incantamenti; diventava normale che i confini fossero giustamente labili anche se rispettosi di origini e ragioni. Fu così che nel proporre le polpettine di agnello (qui) con varie salse e accompagnamenti, mi si rendesse indispensabile una disposizione più "orientale" del piatto e qualcosa che fungesse da involucro, ma senza essere invadente.

 

Così, dopo queste spegazioni, parlando in cucina, Teppei ( il cuoco giapponese) mi suggerì le "crespelle" che si

Ultimo aggiornamento Sabato 21 Gennaio 2017 16:54
Leggi tutto...
 
Pasta frolla montata PDF Stampa E-mail
il blog di barbara - la cuoca di Pane e Vino
Scritto da Barbara Zattoni   
Domenica 08 Gennaio 2017 16:34
AddThis Social Bookmark Button

PASTA FROLLA MONTATA

 


 

La frolla montata è un tipo di frolla nella quale la proporzione di burro è superiore rispetto alla pasta frolla tradizionale. Molto indicata per preparare biscotti da piccola pasticceria ma, anche per torte e crostate più soffici. Qualche buona regola per

Ultimo aggiornamento Domenica 08 Gennaio 2017 17:00
Leggi tutto...
 
COTTURE AL SALE (carni, pesci e verdure) PDF Stampa E-mail
il blog di barbara - la cuoca di Pane e Vino
Scritto da Barbara Zattoni   
Venerdì 06 Gennaio 2017 18:15
AddThis Social Bookmark Button

Carni, pesci e verdure cotte nel sale

 


 

Una delle tecniche di cottura più antiche e più apprezzate nel passato ma meno “di moda” è quella della cottura al sale.

Sono passati due millenni da quando nel 230 Apicio codificava il suo pesce al sale nel De Re Coquinaria:

(“Pulite accuratamente il pesce togliendogli le interiora e tutte le squame. Poi mettete nel mortaio sale e seme di coriandolo; tritate il tutto e schiacciatelo bene. Copritene bene il pesce e mettetelo nella teglia con un coperchio, che sarà sigillato con il gesso. Poi si mette al forno e si fa cuocere”)

Fa parte delle cotture per le quali l'obiettivo è cuocere l'ingrediente senza aggiunta di grassi, perché si sfruttano gli umori della materia stessa che – chiusi in un guscio – non possono evaporare: come nella cottura al cartoccio, alla cenere, alla

Ultimo aggiornamento Domenica 08 Gennaio 2017 17:15
Leggi tutto...
 
ORECCHIETTE E CAVATELLI PDF Stampa E-mail
il blog di barbara - la cuoca di Pane e Vino
Scritto da Barbara Zattoni   
Sabato 05 Novembre 2016 11:33
AddThis Social Bookmark Button

orecchiette e altro: le "strascinate"

 

 


 

Se qualcuno mette in dubbio l'origine di questa pasta, non siate troppo campanilisti e non fatevi trovare troppo impreparati. Come sempre abbiamo varie teorie che, peraltro nulla tolgono, anzi, aumentano la notorietà di questa pasta e, secondo me, più persone si avvivinano a questo "mangiare", specialmente di questi tempi, e meglio è.

Dunque andiamo in Francia nella zona provenzale , dove fin dal lMedioevo si produceva una pasta simile utilizzando il grano duro. Si trattava di una pasta molto spessa e a forma di dischi, incavata al centro mediante la pressione del dito pollice: questa forma particolare ne facilitava l'essiccazione, e quindi la conservazione per fronteggiare i periodi di carestia. Sembra

Ultimo aggiornamento Venerdì 06 Gennaio 2017 18:31
Leggi tutto...
 
CREMA DI POMODORI SECCHI PDF Stampa E-mail
il blog di barbara - la cuoca di Pane e Vino
Scritto da Barbara Zattoni   
Giovedì 15 Settembre 2016 16:30
AddThis Social Bookmark Button

EMULSIONE DI POMODORI IN ACQUA E OLIO

 

 

 

Una salsa ottima per condire la pasta e in accompagnamento ad alcuni miei portoghesi ,flan/sformati salati (cavolfiore – porri)

100 gr di pomodorini secchi morbidi

100 ml olio evo

100 ml brodo di verdura freddo o acqua

25/30 gr lecitina di soia

sale

trito di erbe aromatiche da aggiungere a piacimento per impiattare. Ora la parte pratica:

Ultimo aggiornamento Venerdì 06 Gennaio 2017 18:32
Leggi tutto...
 
POMODORI RIPIENI di riso PDF Stampa E-mail
il blog di barbara - la cuoca di Pane e Vino
Scritto da Barbara Zattoni   
Domenica 28 Agosto 2016 10:55
AddThis Social Bookmark Button

 

I POMODORI RIPIENI

 

 

Decisamente di stagione, i pomodori si prestano davvero in mille modi a soddisfare molte delle nostre esigenze e dei nostri piaceri culinari. Pensando poi di farli ripieni, spaziamo dalla cucina del riuso a vere e proprie "ricette". Le varianti sono davvero infinite, quindi val la pena ricordare una "regola generale": se la preparazione prevede l'uso dei pomodori crudi, tagliate la calotta in alto  o a vostra scelta, a metà (dipende se vi serve la calotta a mo' di cappello o se volete ricavare 2 semisfere) e scavate con un cucchiaino la polpa che potrete riutilizzare e lasciateli a testa in giù a colare l'acqua, dopo

Ultimo aggiornamento Venerdì 06 Gennaio 2017 18:33
Leggi tutto...
 
HUMMUS - crema di ceci PDF Stampa E-mail
il blog di barbara - la cuoca di Pane e Vino
Scritto da Barbara Zattoni   
Giovedì 09 Giugno 2016 09:17
AddThis Social Bookmark Button

Hummus

 


 

Mantengo laa promessa fatta nella ricetta dei fafafel e racconto questa semplice e veloce salsa; così veloce che non merita proprio comprarla già pronta !!!. Bisogna però procacciarsi la tahine (pasta di sesamo) ma ormai la trovate nella grande distribuzione oltre che ai negozi etnici e piccoli centri bio.

In arabo significa “ceci” e per esser precisi questa ricetta dovrebbe chiamarsi “hummus di tahina” cioè ceci con tahina. Ma

Ultimo aggiornamento Venerdì 06 Gennaio 2017 18:34
Leggi tutto...
 
FIORI DI ZUCCA RIPIENI E FRITTI PDF Stampa E-mail
il blog di barbara - la cuoca di Pane e Vino
Scritto da Barbara Zattoni   
Giovedì 09 Giugno 2016 08:07
AddThis Social Bookmark Button

 

Fiori di zucca ripieni di zucchine e mozzarella. fritti in pastella

 

 

 

Su questa preparazione non c'è nulla da dire se non raccomandarsi di  usare i fiori molto freschi, delle zucchine piccole e saporite, una buona mozzarella, e seguire le poche ma importanti regole per una frittura dignitosa. (Ricordatevi di friggere nella padella di ferro e per immersione, meno olio non vuol dire "meno male", anzi si rischia di farne assorbire di più agli alimenti che, non nuotandoci dentro, non riescono a fare crosta, scudo e protezione. Badate che non arrivi mai al punto di fumo (180°) ed è facile riconoscere l'odore e il colore dell'olio bruciato. Se non avete un termometro da cucina, potete

Ultimo aggiornamento Venerdì 06 Gennaio 2017 18:35
Leggi tutto...
 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>

Pagina 1 di 21